Negli USA i manga superano completamente la concorrenza Marvel Comics e DC Comics

I fumetti statunitensi editi da DC Comics e Marvel Comics hanno perso il loro iconico status in favore dei manga giapponesi, che sono riusciti a conquistare il mercato globale. Ma come è avvenuto questo processo? A darcene un’idea è uno degli autori di Batman, Chuck Dixon.

L’autore di lunga data, e co-creatore di Bane, in una recente intervista ha spiegato il motivo per cui i manga stanno spazzando via i comics americani dal mercato.

Non è troppo difficile da capire, davvero. C’è molta dedizione, passione e abilità nei fumetti manga. E questo manca, quasi del tutto, ai Big Two. Marvel e DC erano i leader del mercato,  non c’è qualcosa per tutti come nei manga. Ci sono molte ragioni per amare i manga. Sono attraenti, diversi, coinvolgenti, interessanti, ricchi di generi e adatti ad ogni differente età. Quello che viene fuori ora dai Big Two è invece, per la maggior parte, mal realizzato. Ci sono alcune eccezioni, ma molti fumetti sono mal concepiti. Inoltre non c’è varietà.

La principale differenza tra i manga e i comics, per Dixon, è dunque il catalogo dell’offerta e la qualità delle opere. Tra i manga giapponesi troviamo le opere più svariate, come quelle dedicate al golf, alla pesca, alla pallanuoto, ai combattimenti o ai viaggi nel tempo. Per i fumetti americani, invece, ci sono solo tonnellate di supereroi. Il prolifico autore di Batman ha poi concluso trovando una soluzione al problema.

Il problema principale è che i creatori di fumetti statunitensi si lamentano dei manga. Bene, ma perché non imparate dai manga? Perché non guardate cosa stanno facendo e lo fate anche voi? E non intendo solamente disegnare persone con occhi enormi. Voglio dire, fare storie più varie, complesse e più impegno dei disegni, nel mestiere. Cambiate il formato, smettete di fare piccoli fumetti. Fumetti settimanali, cose del genere.

(Visited 1.498 times, 1 visits today)

Luca Malombra

Appassionato di anime, manga e videogiochi. Di leva '86, ho passato la mia infanzia e adolescenza, ad adorare tutto ciò che riguarda il mondo Otaku e Nerd. Adesso, che sono adulto, continuo a rincorrere e a continuare ad amare questo mondo ricco di magia e colori.